LASCIATEVI TERRHORRORIZZARE

unction wpsites_before_post_widget( $content ) { if ( is_singular( array( 'post', 'page' ) ) && is_active_sidebar( 'before-post' ) && is_main_query() ) { dynamic_sidebar('before-post'); } return $content; } add_filter( 'the_content', 'wpsites_before_post_widget' ); // Register Sidebars function custom_sidebars() { } add_action( 'widgets_init', 'custom_sidebars' );

Grida Dalla Palude : La Fredda Strada della Violenza Targata Lorenzo Lepori [RECENSIONE]

Articolo a cura di | Alessandro Pesce

“Il marito e il figlio di Angela sono morti in ospedale dopo un incidente stradale. Da allora la donna cerca inutilmente giustizia nei confronti del medico che ha compiuto l’operazione fatale, il Dottor Max. La disperazione e l’ossessione conducono Angela, in uno stato paranoico che la dissocia dalla realtà, a pedinare giorno dopo giorno il dottore: dietro la facciata anonima, l’uomo nasconde una vita parallela fatta di depravazioni e omicidi compiuti assieme ai colleghi Alan e Ivan. Scoperti questi nuovi orrori, Angela si rivolge a oscure forze ultraterrene per trovare la forza di eliminare gli assassini. Questa decisione la conduce in una spirale di violenze e allucinazioni, dove piacere e paura si confondono e al cui termine c’è un altissimo prezzo da pagare.”

Fresco di Distribuzione in formato fisico, grazie a DigitMovies, Grida dalla Palude di Lorenzo Lepori esce allo scoperto con un rabbia cruda che non fa sconti a nessuno. La fortissima ed animalesca disperazione della protagonista viene gestita con le dovute tempistiche di costruzione, non limitandosi al solo fine ultimo sbrigativo e non lasciando il confinato spazio di manovra ad una violenza (purtroppo) spesso gratuita; Lorenzo Lepori ha la capacità di lasciare la temperatura costante per grandissima parte di operato, collocando i cooprotagonisti in modo esemplare e dando allo spettatore quel senso di rabbia che (dalla seconda parte in avanti) avrà la sua calda vendetta solo nel momento opportuno. Lo Stesso Lepori si rende protagonista attivo e non sarà difficile detestare la cerchia dei suoi “colleghi” che, scena dopo scena, faran emergere il lato più spregevole della razza umana. Definire il film un “Rape and Revenge Movie” è esatto in parte, si perchè il regista inserisce alcune componenti spesso inusuali sullo specifico genere : L’esoterismo e la creazione di Creature Demoniache come specchio di riflessa incarnazione del classico “The Evil That Man Do” utile nel settore conclusivo di narrazione. La portata di questi settori, sommati tra loro, creano un qualcosa di originale nella propria semplice evoluzione; non dando possibilità di redenzione. Il Film ha una sottoforma di cruda metafora dove tutto torna indietro moltiplicato per 3, proprio come nell’ appartenenza rituale magica, lasciando i malcapitati protagonisti dentro una spirale di agghiaccianti violenze. Simona Vannelli è bravissima nel rendere proprio il personaggio, riuscendo a cucirsi addosso un abito tanto elegante quanto sporco di quel peccato attaccato alle ossa come punizione divina. La fredda mente di una persona che ha perso tutto rende il suo Character ancora più spietato degli stessi assalitori, portando la caccia all’uomo come unica via di salvezza. La componente splatter è, si, forte e marcata ma non punisce la vista dello spettatore con ripetute sequenze gettate al caso: Grida Dalla Palude ha lo scopo di raccontare una storia nel modo più profondo possibile, servendosi dello Splatter come giusta causa e mai viceversa. Questo aspetto potrebbe sembrare un qualcosa di scontato ma in realtà ha la propria funzionalità di distacco dal preciso genere, garantendo una solidità esecutiva che inizia dal punto A e finisce al punto B senza perdersi nei boschi di se stessa e contestualizzando ogni processo di girato. La direzione della fotografia è affidata alla figura di Alex Visani, ormai noto al pubblico dei nostri canali, garantendo come padre protettore tutto il reparto e giocando con serrate scariche di sequenze davvero importanti e mastodontiche.

Il film non deluderà i Fans dell’Hardcore e prenderà una grandissima fetta di estimatori non del tutto portati all’estremo dalla propria parte, proprio grazie alla cura del dettaglio e a surreali scene oniriche degne del miglior Viaggio Mentale dentro il male più puro. Le musiche stesse faran da collante per un appiccicosa pozza di sangue lasciata volontariamente sul pavimento per creare quella sorta di avvisaglia all’ignaro inseguitore che, dalla sua, pensa di avere sotto tiro l’apparente bersaglio facile. Dietro Ogni cattivo si nasconde una figura ancora più cattiva : Grida dalla Palude è un insegnamento alle Infernali Conseguenze dietro la Sconfitta della Vita e della Rinascita, sotto altra forma, a Nuovo Creato.

STAB HORROR ITALY

-BUONO- Secondo Il Nostro Particolare Metodo di Valutazione in HORROR STAB-
LINK PER L’ACQUISTO
Direttore: Lorenzo Lepori
Editore: Lorenzo Lepori
Direttore della Fotografia: Alex Visani
Direttore del suono: Daniele Marinelli
Simona Vannelli:
Lorenzo Lepori:
Pio Bisanti:
Antonio Tentori:

LASCIATEVI TERRHORRORIZZARE

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2022

Copyright by Horror Italy