Recensioni e Novità sul Mondo del Brivido

unction wpsites_before_post_widget( $content ) { if ( is_singular( array( 'post', 'page' ) ) && is_active_sidebar( 'before-post' ) && is_main_query() ) { dynamic_sidebar('before-post'); } return $content; } add_filter( 'the_content', 'wpsites_before_post_widget' ); // Register Sidebars function custom_sidebars() { } add_action( 'widgets_init', 'custom_sidebars' );

Asylum Fantastic Fest 2019: Le radici dell’Orrore [INTERVISTA ESCLUSIVA A CLAUDIO MIANI]

Articolo a cura di | Alessandro Pesce

Negli ultimi mesi abbiamo avuto modo di conoscere ed approfondire la nascita del bimestrale dedicato al mondo dell’Horror : Asylum Magazine. Tale rivista ha lo scopo di riportare, su un epoca disabituata al fattore “fisico”, ai cari vecchi albori il Genere Horror; prima su di un contesto cartaceo e in seconda battuta, ma non di certo seconda per rilevanza, anzi, quella della realizzazione dell’imminente Asylum Fantastic Fest. La manifestazione, che prenderà vita dal 9 al 12 Maggio a Valmontone con illustri nomi del panorama di Genere.

Abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Claudio Miani, ideatore e Direttore Artistico dell’Asylum Fantastic Fest, Festival di cultura Horror che si terrà presso il prestigioso Palazzo Doria Pamphilj.


H.I
.: Direttore innanzitutto vorremo chiederle come nasce l’idea di questo Festival.
C.M.: Nasce circa un anno fa quando assieme a Roberto D’Onofrio abbiamo deciso di mettere in piedi una rivista horror cartacea, Asylum Magazine, in piena controtendenza con il mercato. La nostra scommessa era
creare un prodotto da collezione e di nicchia per dare voce e respiro a un qualcosa che veniva trattato esclusivamente on line e senza il corretto, secondo noi, approfondimento necessario. Il passaggio dalla
rivista al Festival è stato breve: abbiamo così deciso di dar vita ad un evento live che potesse abbracciare quanto nella rivista ponevamo su carta.

H.I : Da dove nasce la scelta del Comune di Valmontone per ospitare questo Festival?
C.M.: Ci siamo confrontati con varie realtà ed alla fine ci siamo trovati a interagire con un giovane Assessore alla Cultura che ha subito manifestato interesse per il nostro progetto. Matteo Leone ha deciso di puntare e scommettere assieme a noi su un Festival che vuole porsi come punto di riferimento internazionale per la cultura e l’arte Horror. Scommettere al punto tale che ha deciso di far divenire il Festival un evento Istituzionale, affidandoci la piena organizzazione pratica. Ci fa piacere sottolineare come con l’Assessorato alla Cultura della Città di Valmontone ci siamo trovati subito in sintonia. Nessuno aveva intenzione di creare copie di quanto già si realizza in altri eventi di settore e così abbiamo deciso di aprirci a tutte quelle espressioni culturali che trattassero l’horror a 360°. Parlo di cinema, letteratura, fumetto, ma anche arte, teatro, videogame. Abbiamo messo su una quattro-giorni dove la cultura la farà da padrona e dove l’eco del nostro lavoro vuole generare un dibattito che permetta di far crescere questo Festival anno dopo anno.

H.I : Ma ora siamo all’anno zero. Cosa prevedete in questa prima edizione?
C.M.: Davvero tante e tante cose. Assieme a Roberto ci siamo confrontati, abbiamo discusso, ci siamo posti dei punti fermi attorno ai quali far girare il tanto materiale che via via abbiamo recuperato. Il Festival ha previsto un contest d’Arte per la più importante esposizione d’Arte Contemporanea dedicata alla Paura. Abbiamo avuto oltre 350 artisti iscritti tra i quali ne abbiamo selezionati 53. Nella sezione Cinema ci siamo trovati a dover selezionare 16 pellicole tra le oltre quattrocento che sono giunte sulle due piattaforme dove era possibile iscrivere i film. Abbiamo preso contatto con il Direttore di Proxima, Marco Frassinelli con il quale abbiamo dato vita ad un evento di fumetti che raccoglie oltre 25 disegnatori da tutta Italia e non solo: grandi ospiti di settore l’irlandese John McCrea, la giapponese Yoshiko Watanabe e l’italiano Giancarlo Marzano. Abbiamo il piacere di avere due tra i più importanti scrittori di genere al mondo, Ramsey Campbell e la nostra Cristiana Astori. Poi parteciperanno al Festival Pupi Avati, Lamberto Bava, Ivan Zuccon,Marco Pollini, Luigi Cozzi, Davide Misischia, Antonio Tentori, Sergio Stivaletti, Claudio Lattanzi, Paolo D’Orazio, senza dimenticare le bellissime e bravissime Rita Rusciano, Denny Mendez e Antonia Truppo. Il gran finale lo terremo con uno dei più eclettici attori nostrani, parlo di Alessandro Haber che porterà dento la Sala del Principe di Palazzo Doria Pamphilj, l’Haberrante Haber. Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti.

H.I. :Parlava anche però di game, se non sbaglio.
C.M.: Sì, certamente, l’Asylum Fantastic Fest ospita la più importante Zombie Escape Italiana, la sola con attori dal vivo, che per l’occasione ha realizzato il game Ghost all’interno delle Segrete del Palazzo e poi presenteremo in anteprima mondiale il Videogame Aigor Escape From Bishop targato Tarabatki Games e Muse Production.

H.I. : Qualcos’altro da aggiungere?
C.M.: Beh, nulla se non che l’ingresso al Festival è completamente gratuito, che abbiamo previsto un punto ristoro con diverse strutture di street food e che speriamo di avere un pubblico numeroso e con la voglia di
far divenire l’Asylum Fantastic Fest un appuntamento fisso nel cuore di Valmontone.

Appuntamento dal 9 al 12 Maggio : Ecco il LINK dell’Evento

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2019

Copyright by Horror Italy