LASCIATEVI TERRHORRORIZZARE

unction wpsites_before_post_widget( $content ) { if ( is_singular( array( 'post', 'page' ) ) && is_active_sidebar( 'before-post' ) && is_main_query() ) { dynamic_sidebar('before-post'); } return $content; } add_filter( 'the_content', 'wpsites_before_post_widget' ); // Register Sidebars function custom_sidebars() { } add_action( 'widgets_init', 'custom_sidebars' );

Il Tempo Della Paura : Rassegna Cinematografica Horror a Cagliari [EVENTI]

Articolo a cura di | Alessandro Pesce

Nei Mesi di Febbraio, Marzo, Aprile e Maggio Horror Italy in collaborazione con l’associazione Settima Arte Greenwich d’essai Cinema di Cagliari e la Cineteca Sarda, tingerà il cielo della Sardegna di cupe atmosfere con quattro serate dedicate al Grande Cinema Horror. Ogni mese porterà un “Classico del Terrore”, selezionato per evidenziarne differenze culturali ed i mostri che il tempo è riuscito a generare. A Fine proiezione si terranno interventi e analisi delle pellicole in compagnia di Giacomo Pisano e di Gigi Cabras della Cineteca Sarda; un modo per sviscerare aspetti non troppo noti e curiosità interessanti sul movimento cinematografico che ha saputo mutare la propria forma a seconda del periodo storico.

La prima serata (16 Febbraio) vede la lugubre luce di “Nosferatu, il vampiro” di Friedrich W. Murnau, 1922

ACQUISTA IL BIGLIETTO

-Trama: “Nosferatu il vampiro è un film horror muto del 1922, diretto da Friedric Wilhem Murnau, ispirato liberamente al romanzo Dracula di Bram Stoker. In Germania nel 1838 a Wisborg il giovane agente immobiliare Huttar (Gustav von Wangenheim) viene spinto a partire per la Transilvania dal suo datore di lavoro: ha ricevuto una richiesta dal Conte Orlok (Max Schreck) che desidera trasferirsi proprio nella cittadina tedesca. Huttar accetta l’incarico, anche perché ha già in mente cosa potrebbe offrire al Conte: di fronte alla sua abitazione c’è un bellissima casa inabitata. Così saluta la moglie Ellen (Greta Schroeder), preoccupata e piena di oscuri presentimenti, e si mette in viaggio verso i Carpazi. Ma più si avvicina alla meta più sente un’oppressione generata anche dalle superstizioni della gente del luogo, convinta che il castello di Orlok sia posseduto da forze malvagie e che il vampiro Nosferatu si aggiri nel paese seminando morte. Finalmente Huttar arriva a destinazione. Viene accolto cortesemente dal Conte e riesce subito a concludere l’affare, ma si rende conto che in quello spettrale castello aleggia un’ombra oscura e che Orlok insolitamente dorme di giorno. Ispezionando le stanze del maniero trova una cripta e scopre che il vampiro è proprio colui che lo ospita. Fatto prigioniero, dalla finestra della sua stanza vede il Conte infilarsi in una delle bare in procinto di partire. Con orrore, Huttar pensa alla casa appena venduta che è di fronte alla sua: forse il diabolico convoglio è diretto proprio lì. Intanto Wisborg è pervasa dall’oscurità che incombe mentre Nosferatu si avvicina…” (Fonte ComingSoon)

GLI OSPITI DELLA PRIMA SERATA

Giornalista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si interessa di arte contemporanea, moda e body art. E’ stato curatore per oltre dieci anni nei centri comunali d’Arte e Cultura di Cagliari. Ha gestito la galleria MK a Cagliari come direttore artistico. Lavora per il servizio comunicazione della Presidenza della Regione autonoma della Sardegna. E’ comunicatore pubblico e social media content manager. Ha pubblicato tre monografie: Il Nido del Basilisco, L’apocalisse, ora e L’onda nera – 40 anni di (contro)cultura dark). Ha partecipato ad altri progetti editoriali di argomento archeologico e ha scritto racconti per raccolte di narrativa. Collabora da oltre dieci anni con quotidiani e riviste. Co-fondatore di Nemesis Magazine. E’ presidente dell’Associazione culturale Terra Altra. Dal 1994 anima le notti cagliaritane con serate darkwave, gothic e industrial che includono esposizioni d’arte, dibattiti, presentazioni di libri, performance.
Luigi Cabras è un operatore culturale della Società Umanitaria – Cineteca Sarda di Cagliari dal 2009 ma, già dal 2005, partecipa all’impegno per la divulgazione e la formazione in ambito cinematografico operato della Federazione Italiana dei Circoli del Cinema, ricoprendo diverse cariche sociali. È inoltre attivista dell’Associazione Culturale e di Volontariato lgbtqia+ ARC di Cagliari, per la quale, in particolare, cura l’organizzazione del Sardinia Queer Film Expo, arrivato alla sua 22ª edizione. Ha collabotato anche con alcune testate specializzate, tra cui la rivista di critica cinematografica Filmidee e il mensile Diari di Cineclub.
Daniele Serra è un illustratore sardo, tre volte vincitore del premio British Fantasy Award come Miglior Artista (2012, 2017 e 2021) e finalista al World Fantasy Award 2021.
Attraverso il suo profondo amore per la narrativa dell’orrore, risalente ai tempi antecedenti all’inizio della sua carriera, ha presto stabilito uno stile distintivo tutto suo.
Come fumettista ha lavorato con DC Comics, Image Comics, BOOM! Studios, Titan Comics, Seraphim INC, SST Publications, Mondadori, Bonelli.
Il proprio libro d’arte di Daniele è stato pubblicato da PS Publishing, con un’introduzione di Clive Barker.
Ha illustrato più di 300 copertine di romanzi pubblicate da etichette di tutto il mondo.

La Seconda Serata (15 Marzo) verrà proiettato Psycho del Maestro Alfred Hitchcock, 1960.

ACQUISTA IL BIGLIETTO

Trama: “La storia si svolge fra la città di Phoenix e un motel lungo la strada che dall’Arizona porta alla California. La giovane e inquieta Marion Crane (Janet Leigh) deruba di 40.000 dollari un cliente dell’agenzia immobiliare per cui lavora, perché è stufa della vita che conduce; infatti è costretta a vedersi nei ritagli di tempo con il proprio amante Sam Loomis, senza potersi sposare perché l’uomo è sommerso dai debiti per pagare gli alimenti alla propria ex moglie. Viaggiando verso il negozio di Sam in California, a causa di un violento temporale, Marion si ferma presso il Bates Motel, incrociato sulla strada, per trascorrere la notte. Il Motel è diretto da Norman Bates (Anthony Perkins), un tranquillo giovane bistrattato e oppresso dall’anziana madre. Marion dopo l’incontro con Norman decide di tornare a Phoenix per restituire il denaro sottratto, ma le viene impedito perché una figura femminile l’assale nella doccia e l’accoltella a morte. Lila Crane, la sorella di Marion ingaggia un investigatore privato, Milton Arbogast, poiché è preoccupata dalla scomparsa della sorella. Insieme a lui decide di incontrare Sam per avere notizie di Marion, ma dopo aver parlato con lo squattrinato amante convince il detective ad andare alla ricerca della sorella, mentre lei rimane in California con Sam in attesa di notizie. Lila riceve una telefonata dal detective, in cui racconta di aver scoperto qualcosa, ma senza scendere in particolari. Anche Arbogast, però, sparisce nel nulla e Sam e Lila decidono di andare insieme alla sua ricerca per cercare di sciogliere questa misteriosa matassa ingarbugliata.
La coppia si finge sposata e giunge al Motel Bates per scoprire qualcosa sui due scomparsi. Quello di cui verranno a conoscenza andrà ben al di là di un semplice furto di qualsiasi somma di denaro”. (Fonte ComingSoon)

GLI OSPITI DELLA SECONDA SERATA

Luigi Cabras è un operatore culturale della Società Umanitaria – Cineteca Sarda di Cagliari dal 2009 ma, già dal 2005, partecipa all’impegno per la divulgazione e la formazione in ambito cinematografico operato della Federazione Italiana dei Circoli del Cinema, ricoprendo diverse cariche sociali. È inoltre attivista dell’Associazione Culturale e di Volontariato lgbtqia+ ARC di Cagliari, per la quale, in particolare, cura l’organizzazione del Sardinia Queer Film Expo, arrivato alla sua 22ª edizione. Ha collabotato anche con alcune testate specializzate, tra cui la rivista di critica cinematografica Filmidee e il mensile Diari di Cineclub.
Giornalista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si interessa di arte contemporanea, moda e body art. E’ stato curatore per oltre dieci anni nei centri comunali d’Arte e Cultura di Cagliari. Ha gestito la galleria MK a Cagliari come direttore artistico. Lavora per il servizio comunicazione della Presidenza della Regione autonoma della Sardegna. E’ comunicatore pubblico e social media content manager. Ha pubblicato tre monografie: Il Nido del Basilisco, L’apocalisse, ora e L’onda nera – 40 anni di (contro)cultura dark). Ha partecipato ad altri progetti editoriali di argomento archeologico e ha scritto racconti per raccolte di narrativa. Collabora da oltre dieci anni con quotidiani e riviste. Co-fondatore di Nemesis Magazine. E’ presidente dell’Associazione culturale Terra Altra. Dal 1994 anima le notti cagliaritane con serate darkwave, gothic e industrial che includono esposizioni d’arte, dibattiti, presentazioni di libri, performance.

La Terza Serata (12 Aprile) è il turno di uno dei più spaventosi Horror di tutti i tempi : L’esorcista di William Friedkin, 1973.

ACQUISTA IL BIGLIETTO

-Trama: “Il sacerdote cattolico Lankester Merrin (Max von Sydow) si trova in un sito archeologico dell’Iraq del Nord, dove gli esperti portato alla luce una macabra statuetta che rappresenta il demone Pazuzu.
Intanto, a Georgetown, l’attrice Chris MacNeil (Ellen Burstyn) è impegnata sul set per le riprese del suo nuovo film. Con lei c’è la figlia dodicenne Regan (Linda Blair). La ragazza trova in casa una vecchia tavola ouija e, incuriosita, decide di giocarci. Qualche notte più tardi, in occasione del suo compleanno, Regan si rifugia terrorizzata nella camera della madre, raccontandole che il suo letto ha iniziato a muoversi da solo. Da quel giorno, Regan inizia ad avere un comportamento inspiegabile e Chris sospetta che qualcosa di demoniaco si sia impossessato di sua figlia. L’ipotesi è concretizzata dalle inconcludenti indagini mediche e dall’improvvisa e misteriosa morte dell’amico regista Burke Dennings (Jack McGowran), che doveva badare a sua figlia per qualche ora. Insospettito dalla dinamica del crimine, il tenente Kinderman (Lee J. Cobb) suppone che Regan sia l’assassina e continua ad indagare. Nel frattempo, Chris decide di rivolgersi ad un esorcista e Padre Merrin e il giovane gesuita Damien Karras (Jason Miller), giungono in suo soccorso. Dopo aver assistito in prima persona ad eventi inspiegabili ed inquietanti, i due chiedono il permesso per praticare un esorcismo. Il temibile Pazuzu, tuttavia, non ha intenzione di abbandonare il corpo di cui si è impossessato e pretende un sacrificio in cambio”. (Fonte ComingSoon)

Giornalista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si interessa di arte contemporanea, moda e body art. E’ stato curatore per oltre dieci anni nei centri comunali d’Arte e Cultura di Cagliari. Ha gestito la galleria MK a Cagliari come direttore artistico. Lavora per il servizio comunicazione della Presidenza della Regione autonoma della Sardegna. E’ comunicatore pubblico e social media content manager. Ha pubblicato tre monografie: Il Nido del Basilisco, L’apocalisse, ora e L’onda nera – 40 anni di (contro)cultura dark). Ha partecipato ad altri progetti editoriali di argomento archeologico e ha scritto racconti per raccolte di narrativa. Collabora da oltre dieci anni con quotidiani e riviste. Co-fondatore di Nemesis Magazine. E’ presidente dell’Associazione culturale Terra Altra. Dal 1994 anima le notti cagliaritane con serate darkwave, gothic e industrial che includono esposizioni d’arte, dibattiti, presentazioni di libri, performance.
Luigi Cabras è un operatore culturale della Società Umanitaria – Cineteca Sarda di Cagliari dal 2009 ma, già dal 2005, partecipa all’impegno per la divulgazione e la formazione in ambito cinematografico operato della Federazione Italiana dei Circoli del Cinema, ricoprendo diverse cariche sociali. È inoltre attivista dell’Associazione Culturale e di Volontariato lgbtqia+ ARC di Cagliari, per la quale, in particolare, cura l’organizzazione del Sardinia Queer Film Expo, arrivato alla sua 22ª edizione. Ha collabotato anche con alcune testate specializzate, tra cui la rivista di critica cinematografica Filmidee e il mensile Diari di Cineclub.
Armando De Vincentiis, psicologo clinico e psicoterapeuta, si occupa di fenomenologia dei comportamenti religiosi, stati di coscienza e paranormale religioso, già docente a contratto presso l’Istituto universitario “Progetto Uomo”, riconosciuto dalla Università Pontificia Salesiana di Roma, in qualità di esperto in psicologia dei comportamenti religiosi ha partecipato a numerosi programmi e talk show televisivi Rai e Mediaset ed ha scritto numerosi saggi sull’argomento tra i quali: Estasi, stimmate e altri fenomeni mistici (Avverbi), Psicopatologia del paranormale (CICAP), Comunicare la scienza (CICAP). L’indemoniata-nascita ed evoluzione di una sindrome da possessione (Libellula). Ambiente percezione e paranormale (C1Vedizioni). Inoltre ha pubblicato casi clinici sull’influenza culturale nell’evoluzione dei disturbi mentali su Psicologia Contemporanea e Le Scienze ed è direttore editoriale di una collana di divulgazione scientifica romana.
È consulente scientifico e Socio Emerito del CICAP, ed è fondatore e coordinatore del Gruppo CICAP Puglia.

La rassegna si chiude con la Quarta serata (17 Maggio) e vedrà la proiezione di Nightmare – Dal Profondo della Notte diretto da Wes Craven, 1983.

-Trama: “L’adolescente Tina Grey si risveglia urlando da un incubo in cui si trovava inseguita da un uomo mostruoso, dalla pelle bruciata, che cercava di colpirla con un guanto munito d’artigli affilati come rasoi. La madre accorre da lei per tranquillizzarla, ma poi nota che la camicia da notte della figlia è squarciata da alcuni tagli. La madre di Tina va via per un paio di giorni, così la giovane, pur di non rimanere da sola la notte, invita a casa i suoi amici Glen Lantz (Johnny Depp), Nancy Thompson (Heather Langenkamp) e il suo fidanzato Rod Lane, per passare la serata insieme.
Glen e Nancy si dimostrano preoccupati per lo stato d’animo dell’amica. Nancy confessa inoltre di aver avuto anche lei un incubo in cui un uomo mostruoso la perseguitava. Tina riesce a prendere sonno, ma viene assalita di nuovo e massacrata. Rod, che dormiva in camera con lei, osserva impotente la sua fidanzata mentre viene dilaniata da profondi tagli e trascinata per la stanza da qualcosa d’invisibile. Il ragazzo scappa uscendo dalla finestra. Nancy viene interrogata dalla polizia e afferma che Tina ha avuto degli incubi riguardanti qualcuno che cercava di ucciderla, ma gli agenti sono convinti che il fidanzato sia il colpevole dell’omicidio e lo arrestano. Il giorno dopo, Nancy va scuola e senza accorgersene si addormenta sul banco. Ad un tratto vede il cadavere di Tina in un sacco dell’obitorio vicino a lei che la chiama. Seguendo la scia di sangue nel corridoio, la giovane finisce nella stanza delle caldaie e si trova davanti l’omicida, che tenta d’ucciderla, ma lei riesce a svegliarsi toccando una tubatura rovente. Sconvolta, la ragazza nota sul suo braccio un’ustione nel punto esatto in cui aveva toccato il tubo. Dopo esser riuscita a prendere il cappello del killer, Nancy scopre finalmente l’identità del pazzo: si tratta dell’infanticida Freddie Krueger (Robert Englund), ritornato dal regno dei morti attraverso il mondo dei sogni, per vendicarsi di coloro che lo fecero bruciare vivo. Chi sarà in grado di restare sveglio e sopravvivere? (Fonte Coming Soon)

Visto il numero limitato di posti suggeriamo l’acquisto del biglietto
https://www.liveticket.it/opera.aspx?Id=478867

Segui tutte le news e orari dell’evento AL SEGUENTE LINK

PROGRAMMA

ORE 20:30 | INGRESSO € 5,00

Tessera Associativa € 2,00

VENERDI’ 16 FEBBRAIO : Nosferatu il Vampiro – post proiezione Intervento Horror Italy, Giacomo Pisano, Gigi Cabras

VENERDI’ 15 MARZO : PSYCHO – post proiezione Intervento Horror Italy, Giacomo Pisano, Gigi Cabras

VENERDI’ 12 APRILE : L’ESORCISTA – post proiezione Intervento Horror Italy, Giacomo Pisano, Gigi Cabras

VENERDI’ 17 : NIGHTMARE – DAL PROFONDO DELLA NOTTE – post proiezione Intervento Horror Italy, Giacomo Pisano, Gigi Cabras

www.greenwichdessai.it

PRENOTAZIONI
Visto il numero limitato di posti suggeriamo l’acquisto del biglietto
https://www.liveticket.it/opera.aspx?Id=478867
____
Vi chiediamo, inoltre, di presentarsi presso il Greenwich 30 min. prima dell’inizio spettacolo, al fine di agevolare le operazioni di ingresso.
____
La prenotazione scade 15 min. prima dell’inizio spettacolo.

_______

Le aree di parcheggio, Bus e Treni

Parcheggi a pagamento:
Bastione di Santa Croce a circa 820 m.
Via Sassari (parcheggio stazione) a circa 340 m.
ACCESSIBILITA’: 24 ore

Bus CTM:
via Roma (Molo Sanità) Linee: 5 ZeEUS, 1, 5. 5-11, 29, 30, 30R, 31, 31R, M, PF, PQ, Poetto Express
via Mameli (ang. largo Carlo Felice) Linea 1
via Mameli (ang. via Sassari) Linea 1
largo Carlo Felice (Rinascente) Linee: 1, 7, 8, 8A
largo Carlo Felice (piazza Yenne) Linee: 8, 8A
via Sassari (vicino parcheggio stazione) Linea 29
viale Trieste (chiesa) Linee: 5, 5 ZeEUS, 5-11, 1, Circolare San Simone, 9 piazza Matteotti Linee: 30, 31, 30R, 31R, M, PF, PQ, 8

Stazione ARST: Bus per tutte le direzioni extracittadine.
Ferrovie dello Stato (FS)

Si ricorda che vicino al cinema, via Sassari (tratto da piazza del Carmine al corso Vittorio Emanuele), via Malta, vico Malta, Via Mmeli, via Maddalena (tratto da via Mameli a piazza del Carmine), sono soggette a ZTL Stampace Basso in vigore i giorni festivi e feriali dalle 7.30 alle 10.30 e dalle 15.30 alle 17.00.

…IN COLLABORAZIONE CON…

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2024

Copyright by Horror Italy