LASCIATEVI TERRHORRORIZZARE

unction wpsites_before_post_widget( $content ) { if ( is_singular( array( 'post', 'page' ) ) && is_active_sidebar( 'before-post' ) && is_main_query() ) { dynamic_sidebar('before-post'); } return $content; } add_filter( 'the_content', 'wpsites_before_post_widget' ); // Register Sidebars function custom_sidebars() { } add_action( 'widgets_init', 'custom_sidebars' );

Terror Take Away : Anticipazioni del film di Alberto Bogo in uscita Per Digit Movies il 17 Giugno [SPECIALE & RECENSIONE]

Articolo a cura di Alessandro Pesce

Esce in dvd e bluray l’horror comedy TERROR TAKE AWAY, già distribuita nei cinema nell’Halloween del 2018, dove ha raccolto ottimi consensi.Il film, girato da Alberto Bogo, è distribuito da Digit Movies e sarà disponibile nei negozi a partire dal 17 Giugno, ma è già acquistabile online sui principali siti di vendita.Terror Take Away è la prima horror comedy “sulla pizza”, una feroce critica al mondo del lavoro Italiano, ricca di momenti decisamente splatter, sexy egrotteschi.Il cast è composto da bravi attori di teatro come Fiorenza Pieri, Roberto Serpi e Marco Sciaccaluga, oltre alla divertente presenza del comico di Colorado Enzo Paci.Digitmovies distribuirà in dvd anche il primo film di Bogo, il rock – slasher Extreme Jukebox.

RECENSIONE

“Terence Parode, un imprenditore senza scrupoli inventore della catena Tinto’s Pizza, organizza un delirante gioco al quale partecipano 5 ragazzi scelti a caso in tutta Italia: il vincitore otterrà un posto di lavoro a tempo indeterminato nella sua azienda. Terence si è arricchito speculando su una leggenda metropolitana che riguarda un portapizze assassino. Il passato però tornerà per fare i conti con tutti: Max The Killer non è solo una leggenda metropolitana, ma un folle serial killer assetato di sangue, pronto a fare una strage all’interno dell’enorme villa del ricco imprenditore…”

Si presenta così il “nuovo” lavoro del regista Alberto Bogo (Nome noto ai Fans di casa Troma per il suo Extreme Jukebox), capace di mescolare lo Slasher Movie di stampo Ottantiano al puro comedy noir. Una formula che, come un perfetto impasto, associa in un unico progetto : territori, stili e movimenti di pensiero. L’attualità politica estesa alle radici del grottesco senso di appartenenza al cinema indipendente risultano così una creativa visione dello Stato Italiano. Le leggende metropolitane sono sempre state un ottimo specchio nella finestra del cinema Horror che, in questa precisa occasione, trova quella componente “Sociale” tanto estrema quanto prepotentemente voluta; dando all’opera stessa un piacevole tocco di originalità (dettaglio da non sottovalutare dato il periodo storico) e di esilarante follia. Un azzardo coraggioso ma necessario. Tutte le fonti di ispirazione del regista vengono assemblate dentro un unico dolce omaggio al cinema d’annata senza però perdere di vista la concezione del tempo corrente; attraverso giochi di luci , calibratura dei piani sequenza e/o inquadrature strette (tutta la scuola Universal ha profondamente segnato tali concetti) rendendole però proprie senza cadere mai nel banale plagio. TerrorTake Away ha il sapore di quella “Fabbrica di Cioccolato” per dinamica , il senso malsano di un “Sugo Rosso Sangue” dentro una scatola “Troma”.  Il pacchetto viene messo alla luce da un cast di giovani (ma navigati nel settore sia Underground sia della piccola tv) attori che si muovono all’interno del proprio personaggio in modo molto naturale e disinvolto, prestandosi ad un gioco perverso derivato DA una mente perversa : quella del “Gran Cumenda”  Terence Parode (interpretato da Roberto Serpi) ; l’emblema del capo senza scrupoli al vertice della piramide del mercato imprenditoriale. La componente Splatter è forte ma non ossessiva, garantendo al film una funzione estrema ma non eccessiva; altro punto da tenere estremamente in considerazione ai fini dell’opera nella sua completezza. La fotografia è finalizzata al gusto della bellezza che passa dalle cornici della splendida location : la Genovese Villa Serra situata nel Comune di Sant’Olcese; con conseguenti suggestivi giochi di colori e ombre; fino alle dolci curve delle belle protagoniste della pellicola. Il sesso e la sensualità femminile hanno sempre garantito una sorta di “stampo” dello slasher movie e, anche in questa occasione, la formula viene tributata in grande spolvero durante la narrazione, non inserendo scene buttate al solo senso del caso. Le citazioni pubblicitarie sono un altra sottotrama che porta l’attenzione dello spettatore verso un sentiero guidato dentro la grande “Macchina del Mercato Subliminale”, cadendo nel Romeriano pensiero di Politica indotta alla causa visiva. La caratterizzazione dei personaggi è curata il “giusto” e lascia al film stesso il ritmo di approfondimento e psiche di ognuno di essi, fornendo così una  personale introspezione sul singolo individuo. Meno interpretativa invece è la parte “comedy”, segnata principalmente da citazionismi postmoderni ed effetti audio che arrivano direttamente dalle commedie B-Movie degli anni 70, garantendo qualche sorriso laterale. Citazioni che non si limitano solo alle battute di alcuni dei personaggi, ma anche ad alcune sequenze che il regista inserisce come un piccolo gioco dei ricordi : Si passa dall’Introduzione quasi “Scream” con Selene Feltrin (non nuova alle Nostre pagine e recensita nel suo ruolo nella Web Series “Sanguigna” e del meraviglioso Carpenter House) fino ad arrivare ai classici Jason Voorhees e Micheal Myers; quella tipologia di Serial Killer silenziosi ma con una natura tormentata legata da un passato tutto da scoprire. Tutti questi tasselli formano un enorme disegno dentro il quale Bogo e tutto il cast si schierano a petto in fuori, mostrando i denti al cinema e offrendo al pubblico quella sana dose di sorrisi dentro varie argomentazioni che lasciano più di un serio pensiero a fine pellicola.

George Romero, con il suo grande capolavoro La Notte Dei Morti Viventi, ha voluto raccontare il pessimo periodo Americano degli anni 70; Alberto Bogo (ovviamente con le dovute proporzioni) con questo Terror Take Away invece ha voluto raccontare il disagio del mondo del lavoro, o meglio, la difficoltà giovanile nel riuscire a trovare un occupazione. 

L’Horror all’Italiana tutto pizza e mandolino…senza mandolino.

Terror Take Away uscirà il 17 Giugno in Blu Ray e DVD per la Digit Movies

TRAILER

Titolo originale  |  Terror Take Away
Regia  |  Alberto Bogo
Attori  |  Fiorenza Pieri, Roberto Serpi, Fabrizio Zanello, Alessia Sala, Andrea Benfante, Daniele Madeddu, Arianna Fancellu, Noemi Esposito e Selene Feltrin
Sceneggiatura  |  Alberto Bogo
Fotografia  | Brace Beltempo
Scenografia  |  Davide Battaglia
Effetti speciali  | Davide Riccardi
Montaggio  | Lucio Basadonne

Prodotto da  |  David Ferrando, Sonia Passarelli
Costumista  |  Martina Calabresi
Musiche  |  Fabio Cuomo
Uscita  |  Ottobre 2018 sale cinematogtafiche – Giugno 2020 DVD & BLURAY
Durata  |  87 min

Next Post

Previous Post

2 Comments

  1. Manuel Giugno 6, 2020

    Siete senza vergogna. Questo film è una chiavica e la vostra è pubblicità ingannevole.

    • Skunno Giugno 11, 2020

      Gentilissimort Manuel,
      La nostra è una considerazione personale, però, rispettiamo il tuo punto di vista.

Leave a Reply

© 2020

Copyright by Horror Italy