Recensioni e Novità sul Mondo del Brivido

unction wpsites_before_post_widget( $content ) { if ( is_singular( array( 'post', 'page' ) ) && is_active_sidebar( 'before-post' ) && is_main_query() ) { dynamic_sidebar('before-post'); } return $content; } add_filter( 'the_content', 'wpsites_before_post_widget' ); // Register Sidebars function custom_sidebars() { } add_action( 'widgets_init', 'custom_sidebars' );

L’uomo del Labirinto : I tetri nascondigli dell’Italia Cinematografica [RECENSIONE]

Articolo a cura di | Stefano Savona

Il film narra la storia di Samantha Andretti, una ragazza rapita mentre si recava a scuola, e di Bruno Genko, un investigatore privato specializzato in recupero crediti, che viene assunto dai genitori per ritrovarla, ma senza alcun risultato. Quindici anni dopo, la ragazza si risveglia nel letto di un ospedale, ma non ricorda bene tutto ciò che successo o dove sia stata e, insieme al profiler Dott. Green, tenterà di recuperare la memoria, così da incastrare il suo rapitore e carceriere. Venuto a sapere della ricomparsa di Samantha, Genko tenta di ricostruire gli eventi sentendosi in debito con lei, dal momento che il medico gli ha comunicato che gli restano due mesi di vita, ormai passati. In questa corsa contro il tempo chi riuscirà a trovare il rapitore? Una indagine per nulla semplice che porterà tutte le persone coinvolte ad addentrarsi nel labirinto di Sam, pieno di inganni, segreti e malvagità.
Recensione
Donato Carrisi nasce come sceneggiatore televisivo e, dopo aver pubblicato numerosi romanzi di successo, lo vediamo dietro una telecamera come regista nel 2017 con l’adattamento del suo stesso romanzo “La ragazza nella nebbia”, vincendo il David di Donatello per la migliore opera prima. In questo suo secondo lavoro, vediamo una regia più matura, abbandonando uno lo stile cupo della sua prima opera per estasiarci con un tripudio di colori e musica, ma sempre tenendo un universo ricco di tenebre e di paure. L’invisibile ed il non visibile si mischiano ad un ritmo lento, ma grazie a questo è possibile assaporare ogni dettaglio sia visivo che della trama che il regista-scrittore ha voluto mettere in scena. Una incredibile interpretazione di Toni Servillo e Dustin Hoffman, affiancati da una incredibile Valentina Bellè, anche se inizialmente possono sembrare troppo teatrale, ma, una volta finita la prima parte di inquadramento, la recitazione diventa di un realismo terribilmente angosciante. Questo film ricorda molto i thriller italiani degli anni d’oro del cinema, come “profondo rosso” o “l’uccello dalle piume di cristallo”, in cui il più sgangherato ed improbabile degli investigatori lotta contro qualcosa di più grande di lui, un male assoluto e senza pietà che senza rimorsi lo conturrà per oscuri sentieri ripieni di bugie e immoralità.

TRAILER



HORROR STAB

Regia:Donato Carrisi

Attori:Toni Servillo, Dustin Hoffman, Valentina Bellè, Luis Gnecco, Vinicio Marchioni, Stefano Rossi Giordani, Riccardo Cicogna, Caterina Shulha

Paese:Italia

Durata:130 min

Distribuzione:Medusa Film

Sceneggiatura:Donato Carrisi

Fotografia:Federico Masiero

Montaggio:Massimo Quaglia

Produzione:Gavila, Colorado Film

Ringraziamo UCI CINEMAS per la Grande disponibilità e accoglienza

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2019

Copyright by Horror Italy